Modello Ici 2006 Scarica

Modello Ici 2006 Scarica modello ici 2006

L'Imposta complessivamente dovuta per il si determina in base Utilizzando il modello FICI predeterminato, appositamente creato. scarica allegati. Modello di dichiarazione ICI per l'anno e relative istruzioni ministeriali ( KB - pdf). Modello di dichiarazione ICI per. Modello richiesta di riesame/annullamento accertamenti I.C.I., Scarica il modulo comunale sugli dobrykatalog.infoe dal 2 Ottobre Scarica il modulo. Dichiarazione Ici Decreto Dichiarazione Ici Decreto ​ Ravvedimento operoso ICI modulo pdf compilabile Scarica le APP. Modulistica Imu e Ici: Modello F24, bollettino di versamento, modello di dichiarazione, istruzioni di compilazione Avviso: se si vogliono scaricare i files sul pc, cliccare sulle "voci" Modello di dichiarazione Ici , (da presentare nel ).

Nome: modello ici 2006
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. iOS. MacOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 62.49 MB

Se l'immobile è posseduto da più proprietari o titolari di diritti reali di godimento, l'imposta deve essere ripartita in proporzione alle quote di possesso. Il modello di dichiarazione è approvato annualmente con decreto ministeriale. Anche per gli immobili inclusi nella dichiarazione di successione, gli eredi e i legatari non sono obbligati a presentare la dichiarazione ai fini dell'ICI, perché ad essa provvederà l'ufficio presso il quale è stata presentata la denuncia di successione, mediante trasmissione di una copia a ciascun Comune dove sono situati gli immobili.

L'ammontare dell'imposta deve essere proporzionale ai mesi dell'anno solare durante i quali si è avuto il possesso: il mese in cui la proprietà o il diritto reale di godimento si è protratto solo in parte è computato per intero se il contribuente ha posseduto l'immobile per almeno 15 giorni, mentre non è conteggiato se il possesso è durato meno di 15 giorni. In sostanza, vale il criterio di "prevalenza temporale". Le aliquote Le aliquote e le detrazioni vengono deliberate ogni anno.

Immobili e relative pertinenze destinati ad abitazione principale, per la quale si intende l'unità immobiliare dove il contribuente ha la residenza anagrafica o effettiva, fatta eccezione per quelli di categoria catastale A1 abitazioni signorili , A8 ville , A9 castelli.

Potrebbe piacerti: Modello pos da scaricare

Aliquote e detrazioni[ modifica modifica wikitesto ] Aliquote e detrazioni vengono determinate annualmente da ogni singolo Comune con un'apposita delibera. Non esiste un'aliquota unica nazionale poiché l'art. Le aliquote, quindi, variano da Comune a Comune e di anno in anno, talvolta anche in misura ragguardevole.

Attualmente le detrazioni e le riduzioni di imposta operanti sono valide per le seguenti tipologie di immobili: Unità immobiliari e relative pertinenze adibite a prima abitazione di categorie catastali A1, A8, A9 - detrazione di Euro ,29 rapportati al periodo dell'anno durante il quale si protrae tale destinazione. La definizione esatta di tutte le aliquote e le detrazioni, quindi, diventa il risultato della combinazione tra la legislazione nazionale e la regolamentazione attuata dal singolo Comune.

Il risultato è che da un'esigenza di semplificazione è nata una giungla di aliquote e tributi locali difficilmente districabile, dato che i Comuni, pure nell'interno delle limitazioni imposte dalla legge, sono riusciti a sfoderare un'immensa fantasia nel determinare casi particolari e aliquote differenziate.

Per informazioni

Una volta determinata la base imponibile da assoggettare all'ICI, a questa base imponibile vanno applicate l'aliquota determinata dal Comune e le eventuali detrazioni da sottrarre al risultato del calcolo. Il Comune ha deliberato per l'abitazione principale l'aliquota del 5 per mille.

Allo stesso modo ha deliberato una detrazione di ,25 euro. Per i passi dall'1 al 2 il calcolo è lo stesso; cambiano i passi successivi.

Questo è un esempio di quanto drasticamente possa cambiare l'importo dovuto con il cambio di tipologia di utilizzo dell'immobile. In caso di più proprietari è necessario rapportare l'imposta e la detrazione alla percentuale di possesso.

L'imposta andrà versata alle scadenze e con le modalità di cui all'apposito paragrafo.

Novità della Legge Finanziaria Normativa soppressa [ modifica modifica wikitesto ] Dal viene introdotta un'ulteriore detrazione per l'abitazione principale pari all'1,33 per mille del valore imponibile, ad eccezione delle abitazioni di categoria catastale A1, A8 e A9.

Anche questa detrazione è ripartita in parti uguali tra i contribuenti dimoranti nell'abitazione.

ICI (fino al 31/12/2011)

Esempio di calcolo Fabbricato di rendita catastale di 1. Il Comune ha deliberato per l'abitazione principale l'aliquota del 4,6 per mille.

Allo stesso modo ha deliberato una detrazione base di ,29 euro. Il risultato del calcolo è dunque il seguente: 1.

DICHIARAZIONE ICI: E’ POSSIBILE SCARICARE IL MODELLO

Scadenze[ modifica modifica wikitesto ] L'art. Fino all'anno , il versamento minimo previsto era di 2,07 euro.

Il valore delle aree fabbricabili è costituito dal valore venale in comune commercio. Con delibera della Giunta Comunale n.

Aliquote e detrazione annua dall'imposta per l'anno Le aliquote sono rimaste invariate rispetto all'anno d'imposta Per conoscere le aliquote degli altri Comuni d'Italia visita il sito: www. Ampia documentazione si trova nella pagina di questo sito Accordi territoriali "Modulo istanza per aliquota agevolata" cessato con la scomparsa dell'ICI N.

Non sono soggette all'applicazione dell'aliquota maggiorata, sopra indicata: 1 le abitazioni messe a disposizione di familiari o date in comodato, a condizione che l'utilizzatore stabilisca in esse la residenza anagrafica; 2 l'abitazione principale dei soggetti passivi cittadini italiani residenti all'estero. La predetta agevolazione è limitata ad un'unica unità immobiliare, alla quale in tal caso si applica l'aliquota ordinaria del 6,9 per mille.

Tale situazione, nonché l'eventuale successiva variazione, deve essere comunicata al Comune.